Progetto Tempi e Metodo montaggio carrellini TGAL REALT

16 Mar    Serviconsult
Report e risoluzione problemi carrellino TGAL
Mi e stato chiesto dalla produzione di fare un report e trovare eventuali risoluzioni
riguardo il montaggio carrellino TGAL.
Per poter effettuare tale report e trovare le risoluzioni ad eventuali problemi ho dovuto
seguire tutto il processo di montaggio e approvvigionamento del materiale.

Il materiale primario per assemblare il carrellino ci viene fornito da una ditta
esterna, noi internamente effettuiamo la verniciatura il montaggio e la saldatura del carrellino

PROBLEMI RISCONTRATI SONO DI MOVIMENTAZIONE ALIMENTAZIONE OPERATORE E PULITURA PEZZI FASE n°1

I carrellini sono posizionati lontani dall’operatore e poco accessibili dallo stesso che deve aspettare il magazziniere per il posizionamento (DECIDERE CHI DEVE ALIMENTARE)
I carrellini sono stoccati in attesa di lavorazione uno sopra l’altro, questo tipo di stoccaggio porta la piegatura delle alette di protezione cuscinetti (L’OPERATORE LI RITOCCA)
I carrellini vengono prelevati dalla zona di stoccaggio e movimentati in linea di montaggio e posizionati a terra, l’operatore li preleva con il paranco e vengono posizionati sul
banchetto per la prima fase. (DECIDERE PROCEDURA)
Una volta posizionato sul banchetto con dei distanziatori di legno, vengono ripuliti da gocce di saldatura in positivo bave di taglio e bave di risulta filettatura.

Dopo pulitura dei pezzi inizia la fase di montaggio

Eliminazione dei tappetti protettivi delle sedi raccordi di alimentazione 4 su 8 fori.

Smontaggio bussolotti con pistola ad aria compressa e chiave esagonale N° 5 un
solo perno.
RONDELLA ELASTICA A6
VITE M6X45
CHIAVE ESAGONALE DA 6

Una volta smontati i bussolotti l’operatore pulisce l’interno della sede aste di movimento laterale con un arnese ed un panno
Poi con un panno ed alcool pulisce le sedi dei bussolotti, sé la sede e ossidata la pulisce con un panno abrasivo.

(STOCCATO IN MANIERA ERRATA)
Ultima operazione soffia l’interno della sede asta di movimento laterale con aria compressa.

Elimina i tappi di protezione dei raccordi di alimentazione dritti, e li posiziona vicino alle sedi di alloggiamento

Pulitura bussolotti con panno e sé ossidati vengono puliti con un panno abrasivo, dopo vengono soffiati.

Una volta ripuliti avviene l’inserimento della guarnizione di tenuta tramite la pressione del dito, e i bussolotti vengono messi in riga per l’operazioni
Alloggiamento OR di tenuta esterno.
Pennellatina di olio guarnizione interna di tenuta.

La guarnizione di tenuta interna al bussolotto viene alloggiata tramite un macchinino, poi viene inserito il raschiatore e per il 50% vengono alloggiati
tramite un punteruolo.

L’operatore effettua un controllo manuale di verifica guarnizioni interne bussolotto

Inserimento del sigilla filetti intermo della sede raccordo dritto alimentazione, inserimento manuale di tutti e quattro i raccordi dopo vengono
avvitati con un avvitatore ad aria compressa, non riuscendo l’utensile l’operatore a creato un cricchetto a leva per finire di avvitare tutto il
raccordo
Bussolotto esagonale da 17 montato sull’utensile più adatto.

Il raccordo viene lasciato incompleto nella sua avvitatura
perché e stato appurato che sé si avvita completamente
si possono verificare delle perdite di olio idraulico.
In caso si dovesse verificare una micro perdita, il collaudo provvede a finire
di avvitare il raccordo.
Il sigilla filetti a cosa serve?
Il raccordo e conico, più si avvita più crea impedimento.

Vengono posizionati i raccordi a T Vengono eliminati i tappi di protezione esterni

Vengono prelevati ed eliminati i tappi di protezione dei raccordi di Viene posizionato il raccordo di alimentazione
alimentazione.

Viene accantonato il tappo protezione interno raccordo a T Vengono stretti i raccordi con una chiave fissa da 17

Le sedi dei bussolotti vengono ingrassati Vengono posati in sede i bussolotti

Vengono preparate le viti con le rondelle elastiche, posizionate in sede e avvitate con la pistola ad aria compresa

RONDELLA ELASTICA
VITE M6X45
CHIAVE ESAGONALE DA 6

Vengono oliate le guarnizioni di tenuta interne al bussolotto e posizionato in sede le aste di traslazione piastra, e riposizzionato
tappetto di protezzione

FASE 2 DI MONTAGGIO

Nella fase 2 l’operatore con le cinghie e il paranco ruota nella
posizione comoda di montaggio cuscinetti il carrellino

L’operatore poi con il martello raddrizza e piega le alette di protezione cuscinetti, perché il 70% arriva storto o ammaccato.

Elimina schizzi di saldatura e rimaschia quasi tutte le sedi filettate maschio con pistola ad aria compressa da M12 ed M6

Elimina trucioli con aria compressa Avvita manualmente ingrassatore Avvita manualmente grano

Chiave a bussola da 7 Chiave esagonale da 6

Di seguito avvengono le fasi di peparazione cuscinetto, fase iniziale di inserimento del
cuscinetto e infine con un arnese viene completamente inserito in sede.

Controllo finale di verifica

Per finire piega le alette di protezione cuscinetto

L’operatore ingrassa i cuscinetti, e mette i tappi di registro

FASE 3 DI MONTAGGIO

Riposiziona il carrellino all’interno dei banchetti

Per la 3 fase l’operatore mette spessori superiori, pattini inferiori e pattini superiori e ingrassa il tutto.

Collaudo piastre di scorrimento per montaggio forche

Gira piastra di scorrimento, pulisce bava in eccesso fori, pulisce goccie di saldatura e elimina bave di taglio.

Mette tappetti protezione fori sulla piastra di scorrimento
e ingrassa binari della stessa.

Posizionamento della piastra di scorrimento

Rimaschia chiusure leterali piastra di scorrimento con maschio da 8 e trapano ad aria
E di seguito le 4 fasi di posizionamento delle viti di registro rondelle di sicurezza e
viti 12×25

In fine posiziona le chiusere laterali e avvita i perni con la pistola ad aria con bussola da 8
ripassa tutte le viti con la chiave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.